SuonoControVerso

Ti Sento

La parola non ha ne’ sapore ne’ idea
ma due occhi invadenti petali d’orchidea
se non ha anima …. anima
Ti sento, la musica si muove appena
è un fuoco che mi scoppia dentro,
ti sento, un brivido lungo la schiena
un colpo che fa pieno centro!

Mi ami o no … mi ami o no …. mi ami?
Che mi resta di te, della tua poesia
mentre l’ombra del sogno lenta scivola via
se non ha anima … anima

Ti sento, bellissima statua sommersa
seduti, sdraiati, impacciati!
Ti sento atlantide isola persa,
amanti soltanto accennati !
mi ami o no … mi ami o no …. mi ami ?
Ti sento, deserto lontano miraggio
la sabbia che vuole accecarmi
ti sento, nell’aria un amore selvaggio,
vorrei incontrarti …..
Matia Bazar

SuonoControVerso, Vivendo...

Guido Piano

Guido piano
e ho qualcosa dentro al cuore
che mistero
non so neanche dove andare
e m’allontano
anche se dovrei tornare
lei m’aspetta
si potrebbe preoccupare ma c’e’ tanto sole
e mi accorgo che ne ho bisogno come un fiore
e ho bisogno di stancarmi e di camminare
di sentire l’acqua il vento e di respirare
peccato che qui vicino non c’e’ il mare
guido piano
che mistero dopo il ponte cambia il mondo
viene voglia di cantare
questa sera
te lo voglio raccontare
son sereno
come se fosse Natale
e ho tanta voglia
di sdraiarmi su questa terra cosi calda
di dormire e di sognare che questo fiume
lentamente mi porta fra i monti e le pianure
e mi culla come un bambino fino al mare.
Amore mio perche’ ogni volta scappo via
siamo cosi lonatani dalla vita e dai profumi
forse t’incontrero’ dove comincia il mare
quando mi svegliero’ saro’ migliore

Fabio Concato

SuonoControVerso

A denti stretti

Sto viaggiando a pieni giri contro il sole
in un giorno che ogni cosa ci ha trasfigurato
le mie ali sono ruote e il mio motore graffia e supera incrocio con il mio passato
Sto correndo a denti stretti verso il sole
e ho distrutto la mia gabbia per portarti il cuore
Dammi forza di non perdere la strada che finirà
io lo so, dentro i tuoi capelli, dea nera
non resisto più, dea nera non resisto più ,
e prendo le ali e volo con te, una paura, di credere
soli rinchiusi dentro di se, uomini stanchi di crescere
Sto bussando, sto bussando, apri sole
in un giorno che l’inverno ha già trasfigurato
buio le luci freddo caldo ha traversato
ma io do qui dormirò dentro i tuoi capelli
dea nera, non resisto più
Dammi un segnale, e volo da te. Non ho paura di credere,
soli annoiati dentro di se, uomini stanchi di crescere
dea nera, dea nera, ja ja ..
Prendi le ali e vola via con me, non avere paura di credere
io con le mie ali volerò con te, non avrò paura di crescere
A denti stretti, A denti stretti, A denti stretti..

LITFIBA

SuonoControVerso, Vivendo...

Pelle

E’ facile sai
averti
se chiudo i miei begli
occhietti spenti

e cerco su di me
la tua pelle che non c’è
poi ti entro, in fondo
dentro, lo sai
soltanto per capire chi sei
forse sei un congegno che
si spegne da se

e puoi maledire
la tua bocca
se sbagliando mi chiama
quando lui ti tocca

cercherò su di me
la tua pelle che non c’è
ti entravo, in fondo
dentro, lo sai
soltanto per capire chi sei
forse sei un congegno che
si spegne da se

Afterhours – Pelle

Sopravvivendo...

Rip Andrea – Long way home

When the nigh is calling I shut another door,
Celebrating loneliness I never knows before.
I miss a place to call my own – it’s a long way home…
In my open prison cell just everything I’ve got,
Disappeared in silence every word I’ve said is not.
And now I’m lost and all alone – it’s a long way home…

It’s a long road, but ever longer to the blind,
And I’ve been searchin’ way too long.
Still I can’t find the place where I belong
It’s a long way home…

You see me suffer on my knees – I wish I knew just what it means.
You watch us come, you watch us go – he tells me something I don’t know.
You’ve set me up, I thought I’m free – just tell me where you wanna be?
Another step and I’ll be gone – what you will do can be undone…

Royal Hunt – Long way home

Vivendo...

Nessun Dorma

Nessun dorma! Nessun dorma! Tu pure, o Principessa,
nella tua fredda stanza
guardi le stelle
che tremano d’amore e di speranza…
Ma il mio mistero è chiuso in me,
il nome mio nessun saprà!
No, no, sulla tua bocca lo dirò,
quando la luce splenderà!
Ed il mio bacio scioglierà il silenzio
che ti fa mia.

Dilegua, o notte! Tramontate, stelle!
Tramontate, stelle! All’alba vincerò!

Giacomo Puccini -Turandot- 1919/1922

Vivendo...

Palio 2010

Ed anche quest’anno è volato via troppo in fretta, finito tra lacrime e aspettative disattese… vorrà dire che sarà per l’anno prossimo…

Ma il sorpassooooooooooooooooooooooo che goduria…

Forza Sant’Erasmo

In pugnam e colle per corvum amor et fulgor

Sopravvivendo...

Chissà di chi parlava …

“Credo che ci sarebbero almeno due luoghi che potrebbero contenderselo. Da un lato il girone dei bugiardi, perché incarna precisamente una politica di propaganda, di miti, di sogni. Quindi lo vedrei tra i menzogneri per eccellenza, i propagandisti e i pubblicitari, per i suoi spot. E dall’altro lato lo collocherei tra gli avari, nel senso medievale della parola, cioè gli avidi di beni, coloro che sono orientati esclusivamente all’accumulazione delle ricchezze. Credo che potrebbe equamente dividersi per l’eternità: un anno in un girone, un anno nell’altro, così si renderebbe giustizia ai due aspetti che mi paiono fondamentali della sua personalità.”

Sanguinetti ( 9 dic 1930 – 18 mag 2010 )

Vivendo...

4 Maggio 1949

Solo il fato li vinse…

Grande Torino

Giocatori

* Valerio Bacigalupo
* Aldo Ballarin
* Dino Ballarin
* Emile Bongiorni
* Eusebio Castigliano
* Rubens Fadini
* Guglielmo Gabetto
* Ruggero Grava
* Giuseppe Grezar
* Ezio Loik
* Virgilio Maroso
* Danilo Martelli
* Valentino Mazzola
* Romeo Menti
* Piero Operto
* Franco Ossola
* Mario Rigamonti
* Julius Schubert

Dirigenti

* Arnaldo Agnisetta
* Ippolito Civalleri
* Andrea Bonaiuti

Allenatori

* Egri Erbstein
* Leslie Lievesley
* Osvaldo Cortina

Giornalisti

* Renato Casalbore
* Renato Tosatti
* Luigi Cavallero

Equipaggio

* Pierluigi Meroni
* Celeste D’Inca
* Cesare Biancardi
* Antonio Pangrazi

SuonoControVerso

Noguru

E niente, NoGuRu è marmellata di traffico, tram perduti insieme alle occasioni. Vita da Milano, dissonante-per-abitudine-schizofrenica-per-necessità, una frenata del metrò, chitarre taglienti e ritmi spezzati che poi scattano su veloce acidume finto punk e ri-rallentano fin quasi a svenire.

Ex componenti di Ritmo Tribale e Afterhours uniti in un progetto che anche sentirebbe di avere parecchie cose da dire, ma
NoGuRu non vuole essere capito, nasce come sottofondo per disturbare la conversazione apparente.
NoGuRu per ora sa soltanto che cosa non vuole essere.
Non mettetelo come sottofondo a una cena con amici.
Non va bene per rilassarsi dopo dieci ore di lavoro.

http://www.myspace.com/nogurumilano

« Prev - Next »